Architektur von morgen schon heute entdecken Architektur von morgen schon heute entdecken

Riqualificazione delle aree centrali denominate „Piazza del Grano“ e tratto di Via Cairoli compreso tra il duomo e l'intersezione con Via Arino. , Dolo/ Italien

Wettbewerbs-Ergebnis

wa-ID
wa-2020996
Tag der Veröffentlichung
16.05.2016
Aktualisiert am
05.12.2016
Verfahrensart
Offener Wettbewerb
Zulassungsbereich
EWG
EU /EWR
Bewerbungsschluss
04.08.2016
Preisgerichtssitzung
05.12.2016

1. Preis

Studi Associati SA, Lugano
Wettbewerbsaufgabe
Lo scopo del concorso è quello di mettere a confronto idee per individuare la soluzione che garantisca il migliore e più coerente intervento di riqualificazione delle zone centrali del capoluogo identificate dalla Piazza del Grano (lungo il lato nord di Via Matteotti) e del primo tratto di Via Cairoli compreso tra Via Arino e la SR n° 11 e delle aree contigue (Duomo di San Rocco e Via Dauli), attraverso l'acquisizione di proposte con contenuti progettuali tecnici ed economici che valorizzino le idee e gli immobili esistenti mediante il potenziamento e le innovazioni delle funzioni, mantenendone la riconoscibilità.L'idea progettuale dovrà perseguire il miglior rapporto tra benefici e costi globali di costruzione, manutenzione e gestione.L'attuazione pratica del concetto di riqualificazione dove osservare i seguenti criteri:
1. eliminazione delle barriere architettoniche;
2. eliminazione delle aiuole esistenti e della fontana presente;
3. pedonalizzazione del tratto di Via Cairoli, nel tratto compreso tra l'intersezione con Via Arino ed il Duomo, con la conseguente eliminazione dell'impianto semaforico presente tra Via Cairoli e Via Matteotti nonché dell'aiuola spartitraffico presente;
4. eliminazione dell'asfalto in Via Cairoli prevedendo il rifacimento con pavimentazione idonea della stessa e di Piazza del Grano, nonché dello spazio antistante l'entrata della chiesa garantendo uniformità agli interventi eseguiti nelle aree limitrofe;
5. prevedere nel progetto uno stadio della giusta dislocazione di piantumazioni che possano relazionarsi con la riva del Naviglio Brenta posta sud, con l'entrata della chiesa e con gli edifici presenti in Via Cairoli;
6. valorizzazione e riqualificazione del busto sul manufatto di G. Garibaldi e del manufatto a supporto della bandiera, esistenti e non eliminabili;
7. studiare una possibile connessione tra Piazza del Grano, il sagrato della chiesa antistante, Via Dauli e Via Cairoli anche attraverso l'utilizzo dei materiali impiegati e dell'illuminazione che dovrà essere ripensata;
8. la progettazione complessiva avrà come fine la valorizzazione complessiva delle aree centrali di Dolo e aree limitrofe quale punto di incontro e di aggregazione per qualsiasi persona;
9. necessità di proposte di qualità che evidenzino la peculiarità dei luoghi e della loro storia anche attraverso la riproposizione di elementi caratteristici originariamente esistenti;
10. garantire l'accesso pedonale e carraio alle attuali residenze ed attività commerciali insediate;
11. prevedere idonee installazioni a servizio e supporto di spettacoli, eventi e manifestazioni quali allacciamenti elettrici e idrici.
14/05/2016    S93    - - Servizi - Concorso di progettazione - Procedura aperta  Italia-Dolo: Servizi di urbanistica e architettura paesaggistica2016/S 093-167815Avviso di concorso di progettazioneIl presente concorso è disciplinato dalla: Direttiva 2004/18/CE
Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice
/ente aggiudicatore
I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto
Comune di Dolo939Via B. Cairoli 39Punti di contatto: Comune di DoloAll'attenzione di: Francesco Dittadi30031 DoloITALIATelefono: +39 0415101975Posta elettronica: llpp@comune.dolo.ve.itFax: +39 0415101964Indirizzi internet: Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore: www.comune.dolo.ve.itIndirizzo del profilo di committente: www.comune.dolo.ve.itAccesso elettronico alle informazioni: www.comune.dolo.ve.itUlteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicatiIl capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicatiLe offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: I punti di contatto sopra indicati
I.2) Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Autorità regionale o locale
1.3) Principali settori di attività
Servizi generali delle amministrazioni pubbliche
1.4) Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni

aggiudicatrici/enti aggiudicatori
L'amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore acquista per conto di altre amministrazioni
aggiudicatrici/enti aggiudicatori
: no
Sezione II: Oggetto del concorso di progettazione/descrizione del progetto
II.1) Descrizione
II.1.1) Denominazione conferita al concorso di progettazione/progetto

dall'amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore:
Riqualificazione delle aree centrali denominate «Piazza del Grano» e tratto di Via Cairoli compreso tra il duomo e l'intersezione con Via Arino.
II.1.2) Breve descrizione:
Lo scopo del concorso è quello di mettere a confronto idee per individuare la soluzione che garantisca il migliore e più coerente intervento di riqualificazione delle zone centrali del capoluogo identificate dalla Piazza del Grano (lungo il lato nord di Via Matteotti) e del primo tratto di Via Cairoli compreso tra Via Arino e la SR n° 11 e delle aree contigue (Duomo di San Rocco e Via Dauli), attraverso l'acquisizione di proposte con contenuti progettuali tecnici ed economici che valorizzino le idee e gli immobili esistenti mediante il potenziamento e le innovazioni delle funzioni, mantenendone la riconoscibilità.L'idea progettuale dovrà perseguire il miglior rapporto tra benefici e costi globali di costruzione, manutenzione e gestione.L'attuazione pratica del concetto di riqualificazione dove osservare i seguenti criteri:1. eliminazione delle barriere architettoniche;2. eliminazione delle aiuole esistenti e della fontana presente;3. pedonalizzazione del tratto di Via Cairoli, nel tratto compreso tra l'intersezione con Via Arino ed il Duomo, con la conseguente eliminazione dell'impianto semaforico presente tra Via Cairoli e Via Matteotti nonché dell'aiuola spartitraffico presente;4. eliminazione dell'asfalto in Via Cairoli prevedendo il rifacimento con pavimentazione idonea della stessa e di Piazza del Grano, nonché dello spazio antistante l'entrata della chiesa garantendo uniformità agli interventi eseguiti nelle aree limitrofe;5. prevedere nel progetto uno stadio della giusta dislocazione di piantumazioni che possano relazionarsi con la riva del Naviglio Brenta posta sud, con l'entrata della chiesa e con gli edifici presenti in Via Cairoli;6. valorizzazione e riqualificazione del busto sul manufatto di G. Garibaldi e del manufatto a supporto della bandiera, esistenti e non eliminabili;7. studiare una possibile connessione tra Piazza del Grano, il sagrato della chiesa antistante, Via Dauli e Via Cairoli anche attraverso l'utilizzo dei materiali impiegati e dell'illuminazione che dovrà essere ripensata;8. la progettazione complessiva avrà come fine la valorizzazione complessiva delle aree centrali di Dolo e aree limitrofe quale punto di incontro e di aggregazione per qualsiasi persona;9. necessità di proposte di qualità che evidenzino la peculiarità dei luoghi e della loro storia anche attraverso la riproposizione di elementi caratteristici originariamente esistenti;10. garantire l'accesso pedonale e carraio alle attuali residenze ed attività commerciali insediate;11. prevedere idonee installazioni a servizio e supporto di spettacoli, eventi e manifestazioni quali allacciamenti elettrici e idrici.
II.1.3) Vocabolario comune per gli appalti (CPV)
71400000
Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e
tecnico
III.1) Criteri per la selezione dei partecipanti :
Concorso di idee mediante procedura aperta in un unico grado, che si concluderà con la scelta di un progetto vincitore oltre all'individuazione di un progetto secondo classificato e di un progetto terzo classificato.La normativa di riferimento è quella stabilita dall'art. 156 del D.Lgs. 50 del 18.4.2016.
III.2) Informazioni relative ad una particolare professione
La partecipazione è riservata ad una particolare professione: no
Sezione IV: Procedura
IV.1) Tipo di concorso
Procedura apertaIV.2) Nominativi dei partecipanti già selezionati
IV.3) Criteri da applicare alla valutazione dei progetti:
Il giudizio espresso dalla commissione giudicatrice si baserà sulla rispondenza della proposta progettuale agli obiettivi di cui all'art. 5 del presente bando; in particolare sarà compito della commissione esaminare le proposte tenendo conto dei seguenti criteri che l'Ente banditore ritiene indispensabili per la valutazione:1. qualità del progetto, con particolare riferimento agli obiettivi di cui all'art. 5 del presente bando;2. qualità delle soluzioni architettoniche;3. qualità della progettazione degli elementi compositivi con particolare attenzione alla scelta dei materiali.A tal fine i punteggi saranno attribuiti secondo lo schema seguente:a. Qualità urbanistica ed architettonica Punti 40b. Qualità funzionale e sostenibilità ambientale Punti 35c. Fattibilità degli interventi proposti Punti 15d. Rapporto qualità intervento/costi Punti 10.
IV.4) Informazioni di carattere amministrativo
IV.4.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore:
IV.4.2) Condizioni per ottenere i documenti contrattuali e la
documentazione complementare
IV.4.3) Termine per il ricevimento dei progetti o delle domande di
partecipazioneData: 5.8.2016 - 12:00IV.4.4) Data di spedizione degli inviti a partecipare ai candidati prescelti
IV.4.5) Lingue utilizzabili per la presentazione dei progetti o delle
domande di partecipazioneitaliano.
IV.5) Premi e commissione giudicatrice
IV.5.1) Informazioni relativi ai premi:
Attribuzione di premi: sìnumero e valore dei premi da attribuire: 1° Premio 4 000 EUR (quattromila/00) 2° Premio 2 500 EUR (duemilacinquecento/00) 3° Premio 1 500 EUR (millecinquecento/00)
IV.5.2) Particolari relativi agli importi pagabili a tutti i partecipanti
IV.5.3) Appalti successivi
Qualsiasi appalto di servizi successivo al concorso sarà aggiudicato al vincitore o ad uno dei vincitori del concorso: no
IV.5.4) Decisione della commissione giudicatrice
La decisione della commissione giudicatrice è vincolante per l'amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore: sìIV.5.5) Nomi dei componenti della commissione giudicatrice selezionati
Sezione VI: Altre informazioni
VI.1) Informazioni sui fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
VI.2) Informazioni complementari:
VI.3) Procedure di ricorsoVI.3.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorsoOrganismo responsabile delle procedure di mediazione TARVeneziaITALIAVI.3.2) Presentazione di ricorsiVI.3.3) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi
VI.4) Data di spedizione del presente avviso:
11.5.2016

Weitere Ergebnisse zum Thema